· 

Proof of Work significato cos'è POW e il proof of stake [guida]

proof of work significato in italiano e proof of stake cos'è cosa significa

In questa guida cercheremo di spiegare in modo il più possibile semplice il proof of work significato e cosa vuol dire proof of stake in italiano.

 

 

 

 

Che cos'è il Proof of Work significato?

Prima di tutto, iniziamo con le definizioni di base. Il Proof of work significato: è un protocollo che ha l'obiettivo principale di dissuadere gli attacchi informatici come un attacco denial-of-service (DDoS) che ha lo scopo di esaurire le risorse di un sistema informatico inviando più false richieste.

 

Il concetto del Proof of work esisteva già prima del bitcoin, ma Satoshi Nakamoto ha applicato questa tecnica al suo/a - non sappiamo ancora chi sia realmente Nakamoto - la valuta digitale che rivoluziona il modo in cui sono impostate le transazioni tradizionali.

 

In effetti, l'idea del Proof of work significato fu originariamente pubblicata da Cynthia Dwork e Moni Naor nel 1993, ma il termine "Proof of work" significato fu coniato da Markus Jakobsson e Ari Juels in un documento pubblicato nel 1999.

 

Ma, tornando ad oggi, Proof of work è forse la più grande idea alla base del white paper di Bitcoin di Nakamoto - pubblicato nel 2008 - perché consente un consenso senza fiducia e distribuito.

 

 

 

 

Che cosa vuol dire consenso senza fiducia e distribuito? (proof of work significato)

Un sistema di consenso affidabile e distribuito significa che se si desidera inviare e / o ricevere denaro da qualcuno non è necessario affidarsi a servizi di terzi. Quando si utilizzano metodi di pagamento tradizionali, è necessario affidarsi a una terza parte per impostare la transazione (ad esempio Visa, Mastercard, PayPal, banche).

 

Mantengono il proprio registro privato che memorizza la cronologia delle transazioni e i saldi di ciascun account. L'esempio comune per spiegare meglio questo comportamento è il seguente: se Alice ha inviato a Bob 100 dollari, il servizio di terze parti attendibile addebiterà il conto di Alice e accrediterà quello di Bob, quindi entrambi devono fidarsi che questa terza parte stia facendo la cosa giusta.

 

Con bitcoin e poche altre valute digitali, ognuno ha una copia del libro mastro (blockchain), quindi nessuno deve affidarsi a terze parti, perché chiunque può verificare direttamente le informazioni scritte. Proof-of-Work, o PoW, è l'algoritmo di consenso originale in una rete Blockchain. In Blockchain, questo algoritmo viene utilizzato per confermare le transazioni e produrre nuovi blocchi alla catena.

 

Con PoW, i minatori competono l'uno contro l'altro per completare le transazioni sulla rete e vengono premiati. In una rete gli utenti si scambiano i token digitali. Un libro mastro decentralizzato raccoglie tutte le transazioni in blocchi. Tuttavia, è necessario prestare attenzione per confermare le transazioni e organizzare i blocchi.

 

Questa responsabilità si basa su nodi speciali chiamati minatori e il processo è chiamato mining. I principi di funzionamento principali sono un complicato puzzle matematico e la possibilità di provare facilmente la soluzione.

 

Approfondimento: Trading Bitcoin come fare e come funziona (previsioni e 4 indicatori gratis) >>

 

 

 

 

Cosa si intende per "puzzle matematico" quando si parla di proof of work significato?

È un problema che richiede molta potenza computazionale per risolverlo. Ce ne sono molti, ad esempio: funzione di hash, o come trovare l'input conoscendo l'output. fattorizzazione intera, in altre parole, come presentare un numero come moltiplicazione di altri due numeri. Protocollo di puzzle per visite guidate.

 

Se il server sospetta un attacco DoS, richiede un calcolo delle funzioni hash, per alcuni nodi in un ordine definito. In questo caso, è un problema "come trovare una catena di valori delle funzioni hash".

 

La risposta al problema PoW o all'equazione matematica è chiamata hash. Mentre la rete sta crescendo, essa sta affrontando sempre più difficoltà. Gli algoritmi hanno bisogno di sempre più potere hash per risolvere i calcoli. Quindi, la complessità del compito è un problema delicato. Il lavoro accurato e la velocità del sistema Blockchain dipendono da questo. Ma il problema non dovrebbe essere troppo complicato.

 

Se lo è, la generazione del blocco richiede molto tempo. Le transazioni sono bloccate senza esecuzione e, di conseguenza, il flusso di lavoro si blocca per qualche tempo. Se il problema non può essere risolto in un lasso di tempo definito, la generazione di blocchi si ferma. Ma se il problema è troppo facile è soggetto a vulnerabilità, ad attacchi DoS e a spam.

 

La soluzione deve essere facilmente controllata. Altrimenti, non tutti i nodi sono in grado di analizzare se i calcoli sono corretti. Quindi dovrai fidarti di altri nodi e viola una delle caratteristiche più importanti di Blockchain: la trasparenza.

 

Approfondimento: Cosa sono le criptovalute e quanto valgono >>

 

 

 

 

Come viene implementato questo algoritmo nella Blockchain?

I minatori risolvono il puzzle, formano il nuovo blocco e confermano le transazioni.

Quanto è complesso un puzzle dipende dal numero di utenti, dalla potenza attuale e dal carico della rete.

 

L'hash di ciascun blocco contiene l'hash del blocco precedente, che aumenta la sicurezza e impedisce qualsiasi violazione del blocco.

 

Se un minatore riesce a risolvere il puzzle, si forma il nuovo blocco. Le transazioni sono collocate in questo blocco e considerate confermate.

 

 

 

 

E dove il PoW viene solitamente implementato?

Proof of Work significato: il POW è usata in molte criptovalute. L'applicazione più famosa di PoW è Bitcoin. È stato Bitcoin a porre le basi per questo tipo di consenso. Il puzzle è Hashcash.

 

Questo algoritmo consente di modificare la complessità di un puzzle in base alla potenza totale della rete. Il tempo medio di formazione del blocco è di 10 minuti.

 

Le criptovalute basate su Bitcoin, come Litecoin, hanno il sistema simile.Un altro grande progetto con PoW è Ethereum. Dato che quasi tre dei quattro progetti sono implementati sulla piattaforma Ethereum, è sicuro dire che la maggior parte delle applicazioni Blockchain utilizza il modello di consenso PoW.

 

Approfondimento: quali criptovalute comprare e come investire in Bitcoin e in BTH? >>

 

 

 

 

Perché utilizzare un algoritmo di consenso PoW?

I principali vantaggi sono la difesa dagli attacchi anti-DoS e il basso impatto della "stake" sulle possibilità di mining Difesa dagli attacchi DoS. Il PoW impone alcuni limiti alle azioni nella rete. Hanno bisogno di molti sforzi per essere eseguiti.

 

Un attacco efficiente richiede molta potenza di calcolo e molto tempo per eseguire i calcoli. Pertanto, l'attacco è possibile, ma abbastanza inutile poiché i costi sono troppo alti. Possibilità di estrazione. Non importa quanti soldi hai nel tuo portafoglio. Ciò che conta è avere una grande potenza computazionale per risolvere i puzzle e formare nuovi blocchi.

 

Pertanto, i titolari di enormi somme di denaro non sono incaricati di prendere decisioni per l'intera rete. I principali svantaggi sono enormi spese, "inutilità" dei calcoli e attacco del 51%. Enormi spese L'estrazione richiede hardware e computer altamente specializzati per eseguire algoritmi complicati. I costi sono ingestibili.

 

L'attività di estrazione sta diventando disponibile solo per mining pool speciali. Queste macchine specializzate consumano grandi quantità di energia per far fronte a tali costi. I costi elevati minacciano la centralizzazione del sistema, poiché ne beneficia. È facile da vedere nel caso di Bitcoin.

 

 

 

 

Attacco del 51%, di cosa stiamo parlando?

Un attacco del 51%, o attacco di maggioranza, è un caso in cui un utente o un gruppo di utenti controlla la maggior parte del potere di estrazione. Gli aggressori ricevono abbastanza energia per controllare la maggior parte degli eventi nella rete.

 

Possono monopolizzare la generazione di nuovi blocchi e ricevere premi poiché sono in grado di impedire agli altri minatori di completare i blocchi. Possono invertire le transazioni.

 

Supponiamo che Alice abbia mandato dei soldi a Bob usando la Blockchain. Alice è coinvolta nel caso di un attacco del 51 percento, Bob no. Questa transazione è inserita nel blocco. Ma gli aggressori non lasciano trasferire i soldi.

 

C'è una biforcazione nella catena. Inoltre, i minatori si uniscono a uno dei rami. E poiché hanno la maggior parte del potere computazionale, la loro catena contiene più blocchi. Nella rete rimane un ramo che dura più a lungo e uno più corto viene rifiutato. Quindi la transazione tra Alice e Bob non ha luogo. Bob non riceve i soldi.

 

Seguendo questi passaggi, gli aggressori possono invertire le transazioni. L'attacco del 51% non è un'opzione redditizia. Richiede un'enorme quantità di energia di mining.

 

E una volta ottenuta l'esposizione pubblica, la rete viene considerata compromessa, il che porta al deflusso degli utenti. Ciò inevitabilmente sposta il prezzo della criptovaluta verso il basso. Conseguentemente, i fondi perdono il loro valore.

 

Approfondimento: come comprare Ripple con euro senza truffe e senza inganni >>

 

 

 

 

Che differenza c'è tra Proof of work significato e proof of stake?

Di recente potresti aver sentito parlare dell'idea di passare da un consenso di Ethereum basato sul sistema Proof of Work (PoW) a uno basato sulla cosiddetta Proof of Stake (POS).

 

Ora ti spiegheremo le principali differenze tra proof of work e proof of stake e ti forniremo una definizione di mining, oppure il processo con cui le nuove valute digitali vengono rilasciate attraverso la rete.

 

Inoltre, cosa cambierà per quanto riguarda le tecniche minerarie se la comunità di Ethereum decide di passare dal "work" al "stake"?

 

 

 

 

infografica differenza tra Proof of Work e Proof of Stake in italiano

infografica differenza tra Proof of Work e Proof of Stake in italiano

 

Condividi l'infografica se ti fa piacere!

 

Approfondimento sui contratti intelligenti di Ethereum >>

 

 

 

 

Quindi cos'è il proof of stake e cosa vuol dire? Cosa significa?

Il proof of stake è un modo diverso per convalidare le transazioni e ottenere il consenso distribuito. È ancora un algoritmo e lo scopo è lo stesso del proof of work, ma il processo per raggiungere l'obiettivo è abbastanza diverso.

 

Nel 2011, il forum di bitcointalk ha suggerito la prima idea dello "stake", ma la prima valuta digitale ad utilizzare questo metodo è stata Peercoin nel 2012, insieme a ShadowCash, Nxt, BlackCoin, NuShares / NuBits, Qora e Nav Coin.

 

A differenza del proof of work, dove l'algoritmo premia i minatori che risolvono problemi matematici con l'obiettivo di convalidare le transazioni e creare nuovi blocchi, con il proof of stake, il creatore di un nuovo blocco viene scelto in modo deterministico, a seconda del suo ricchezza, definita anche come "stake".

 

Nessuna ricompensa per il blocco. Inoltre, tutte le valute digitali sono state create in precedenza all'inizio e il loro numero non cambia mai. Ciò significa che nel sistema PoS non vi è alcun premio di blocco, quindi i minatori accettano le commissioni di transazione.

 

Ecco perché, in effetti, in questo sistema PoS i minatori sono chiamati invece "forgers".

 

 

 

 

Perchè Ethereum vuole usare il PoS?

La comunità di Ethereum e il suo ideatore, Vitalik Buterin, stanno progettando di passare da un sistema di proof of work a uno a proof of stake.

 

Ma perché vogliono passare da uno all'altro?

 

In un consenso distribuito, basato sul proof of work, i minatori hanno bisogno di molta energia. Una transazione Bitcoin richiedeva la stessa quantità di energia elettrica necessaria per alimentare 1.57 famiglie americane per un giorno (dati del 2015).

 

E questi costi energetici sono pagati con monete fiat, portando a una costante pressione al ribasso sul valore della valuta digitale.

 

In una recente ricerca, gli esperti hanno affermato che le transazioni di bitcoin potrebbero consumare più elettricità della Danimarca entro il 2020.

 

Gli sviluppatori sono piuttosto preoccupati per questo problema e la comunità di Ethereum vuole sfruttare il proof of stake per una forma di consenso distribuita più "verde" e quindi meno costosa.

 

Inoltre, i premi per la creazione di un nuovo blocco sono diversi: con Proof-of-Work, il minatore potrebbe potenzialmente non possedere nessuna valuta digitale che sta estraendo.

 

In Proof-of-Stake, i forgers sono sempre quelli che possiedono le monete coniate.

 

Approfondimento: come funziona l'internet delle cose IOTA? >> 

 

 

 

 

Come sono scelti i cosiddetti forgers?

Se Casper (il nuovo protocollo di consenso del proof of stake) sarà implementato, ci sarà un pool di validatori.

 

Gli utenti possono unirsi a questo gruppo per essere selezionati come "forgers". Questo processo sarà disponibile attraverso la funzione di chiamare il contratto di Casper e inviare Ether - o la moneta che alimenta la rete Ethereum - insieme ad essa.

 

La ricompensa di ogni validatore sarà "intorno al 2-15%", ma non è ancora sicuro. Inoltre, Buterin ha sostenuto che non ci sarà alcun limite imposto sul numero di validatori attivi (o forgers), ma sarà regolato economicamente tagliando il tasso di interesse se ci sono troppi validatori e aumentando la ricompensa se ce ne sono troppo pochi.

 

 

 

 

Ma il Proof of Stake è un sistema sicuro?

Qualsiasi sistema informatico vuole essere libero dalla possibilità di attacchi da parte di hacker, specialmente se il servizio è legato al denaro.

 

Quindi, il problema principale è: il proof of stake è più sicuro del proof of work?

 

Gli esperti sono preoccupati proprio di questo, e ci sono molti scettici nella comunità. Usando un sistema Proof-of-Work, i cattivi attori vengono tagliati fuori grazie a disincentivi tecnologici ed economici. In effetti, programmare un attacco su una rete PoW è molto costoso e occorrerebbe più denaro di quello che si può riuscire a rubare.

 

Invece, l'algoritmo del PoS sottostante deve essere il più sicuro possibile, perché, senza sanzioni particolari, una rete basata sul sistema proof of stake, potrebbe essere più economica da attaccare. Per risolvere questo problema, Buterin ha creato il protocollo Casper, progettando un algoritmo che in alcune circostanze fa in modo che un validatore "cattivo" potrebbe perdere il suo deposito.

 

Ha spiegato: "La finalità economica è raggiunta in Casper richiedendo ai validatori di inviare depositi per partecipare e togliere i loro depositi se il protocollo determina che hanno agito in qualche modo violando le regole ("slashing conditions")."

 

 

Approfondimenti: come funziona OmiseGO e il progetto collegato? >>

 

 

 

Conclusioni sul Proof of Work significato e Proof of Stake

Grazie a un sistema PoS, i validatori non devono usare la loro potenza di calcolo perché gli unici fattori che influenzano le loro possibilità sono il numero totale delle loro monete e l'attuale complessità della rete.

 

Quindi questo possibile passaggio futuro da PoW a PoS può fornire i seguenti vantaggi: Risparmio energetico; Una rete più sicura man mano che gli attacchi diventano più costosi: se un hacker desidera acquistare il 51% del numero totale di monete, il mercato reagisce con un rapido apprezzamento dei prezzi. In questo modo, CASPER sarà un protocollo di deposito di sicurezza che si basa su un sistema di consenso economico.

 

I nodi (o i validatori) devono pagare un deposito cauzionale per poter essere parte del consenso grazie alla creazione dei nuovi blocchi. Il protocollo Casper determinerà l'ammontare specifico dei premi ricevuti dai validatori grazie al suo controllo sui depositi di sicurezza.

 

Se un validatore crea un blocco "non valido", il suo deposito cauzionale sarà cancellato, così come il suo privilegio di far parte del consenso della rete. In altre parole, il sistema di sicurezza di Casper si basa su qualcosa come le scommesse.

 

In un sistema basato su PoS, le scommesse sono le transazioni che, secondo le regole di consenso, premieranno il loro validatore con un premio in denaro insieme a ciascuna catena su cui ha scommesso il validatore.

 

Quindi, Casper si basa sull'idea che i validatori scommetteranno in base alle scommesse degli altri e lasceranno feedback positivi in grado di accelerare il consenso.

 

Guarda la quotazione e il valore delle criptovalute nella piattaforma IQ Option dove puoi anche negoziare ben 15 criptomonete >>

 

Oppure apri un conto dimostrativo compilando il modulo gratis qui sotto:

 

       

Reviews System WIDGET PACK