· 

Google Facebook Twitter bannano pubblicità criptovalute bitcoin ICO

facebook google twitter bannano le pubblicità criptovalute bitcoin crollo

Google, la più grande società pubblicitaria online del mondo, ha annunciato la scorsa settimana che non pubblicherà più annunci relativi a criptovalute come bitcoin, ICO e qualsiasi pubblicità collegata al mercato delle criptomonete. 

 

Questa mossa ha seguito il divieto di Facebook su criptovaluta e annunci ICO di Facebook, unendo i giganti del web cinese Alibaba, Baidu e Tencent, che non permettono questo tipo di pubblicità da molto più tempo.

 

Ciò significa che aziende come Coinbase, Kraken, Poloniex e tante altre che fungono da mercato e exchange borse per valute virtuali, e inserzionisti che promuovono un ICO o che incoraggiano l'acquisto di una particolare criptovaluta, sono effettivamente esclusi dal 90% del mercato pubblicitario digitale mondiale.

 

 

Approfondimento: come evitare le truffe e quali servizi o pubblicità sono scam truffa >>

 

 

Quindi dove possono ancora farsi pubblicità le criptovalute - che attualmente hanno un valore di mercato di più di 331 miliardi di dollari?

 

Andiamo a vedere come si sviluppa il mercato della pubblicità digitale.

 

Ecco le più grandi piattaforme di pubblicità digitale e fatturato (revenue 2018):

 

piattaforme di pubblicità digitale 2018 e fatturato revenue ban criptovalute

 

Microsoft, proprietaria del motore di ricerca Bing, è la più grande piattaforma pubblicitaria che consente ancora annunci di criptovalute. L'azienda ha registrato entrate pubblicitarie per 6,97 miliardi di dollari l'anno scorso.

 

"Esaminiamo continuamente le nostre politiche e il monitoraggio continuo di questo modello emergente può portare a cambiamenti successivi che soddisfano al meglio gli interessi dei nostri utenti, partner e network", ha affermato un portavoce di Microsoft.

"In quel contesto, stiamo valutando la nostra posizione sulla pubblicità di criptovaluta".

 

LinkedIn di proprietà di Microsoft, tuttavia, afferma nella sua politica sulla privacy che vieta gli annunci relativi alla "vendita di valuta virtuale". LinkedIn sarà responsabile di meno del 20% delle entrate pubblicitarie di Microsoft quest'anno, secondo le stime di eMarketer.

 

Twitter e Snap mostrano ancora annunci di criptovaluta, anche se Twitter han deciso di cambiare la sua politica. Twitter ha registrato 644 milioni di dollari di vendite di annunci nel trimestre più recente, con un guadagno dell'1% rispetto allo scorso anno, e Snap ha generato circa $ 277 milioni di pubblicità, un aumento del 72%.

 

Come sempre, ci sono delle eccezioni.

 

Mentre Snap consente annunci di criptovalute, vieta gli annunci per gli ICO di criptovaluta

 

Ecco un annuncio recente di una consulenza sugli investimenti di criptovalute:

 

 

Sebbene Facebook abbia vietato gli annunci di criptovaluta "prodotti e servizi finanziari" e ICO, consente comunque annunci correlati al settore, come quello riportato di seguito per un'offerta azionaria in Bitzumi, una piattaforma di marketing di criptovaluta. 

 

Se l'annuncio fosse rivolto direttamente a pubblicizzare l'Exchange Bitzumi, allora sarebbe proibito, secondo Facebook.

 

 

Altre piattaforme di pubblicità digitale come Oath, la società ombrello di proprietà di Verizon che ospita AOL e Yahoo, ha detto che non consente annunci per ICO o "valute specifiche". 

 

"Inoltre, non ammettiamo annunci ingannevoli o che promuovono pubblicità ingannevoli come gli schemi che promuovono il diventare ricchi subito", ha detto un portavoce di Yahoo.

 

Twitter potrebbe presto limitare la pubblicità criptata, seguendo le orme di Google e Facebook. 

 

Il 18 marzo, Sky News ha riferito che Twitter sta pianificando un divieto di annunci di criptovaluta nelle prossime due settimane.

 

Approfondimento: non farti fregare e prova una piattaforma di criptovalute in demo gratis qui >>

 

 

 

 

Le criptovalute truffa stanno innondando i profili di Twitter

Considerati gli sforzi di Facebook e Google per proteggere meglio gli utenti da pubblicità ingannevoli, Twitter sta sentendo la pressione per adottare misure simili. 

 

Tuttavia, il caso di Twitter si distingue da Google e Facebook in un modo importante. Negli ultimi mesi, i truffatori hanno usato Twitter per rubare delle criptovaluta!

 

La truffa funziona come segue: un profilo Twitter che impersona una Exchange o borsa di criptovalute o di una figura influente, invita gli utenti a partecipare a un token. 

 

I primi utenti che inviano criptovalute come Bitcoin all'indirizzo fornito hanno dei bonus di token in più. 

 

Di solito il post contiene una serie di risposte dagli utenti che affermano di aver ricevuto un sacco di criptovalute in omaggio!! 

 

Questi utenti sono in realtà dei robot pensati per rendere legittimo il concorso che ovviamente è una colossale truffa.

 

 

twitter truffa criptovalute scam

 

I truffatori utilizzano varie tattiche per imitare i conti verificati. Ad esempio, sono in grado di creare account con nomi simili in Twitter cambiando le lettere. 

 

In questo caso, la "l" nel nome di Vitalik Buterin è in realtà un "io" in maiuscolo, anche se agli occhi di un ignaro lettore, potrebbe non sembrare diverso. 

 

Alcuni truffatori hanno postato con profili falsi che si volevano spacciare per il creatore di Litecoin, Charlie Lee, il fondatore di Binance, Changpeng Zhao e persino di Elon Musk.

 

Approfondimento: CoinMarketCap cos'è e come funziona? >>

 

 

 

 

Cosa ha fatto Twitter? Ha iniziato a sospendere i profili truffa

Mentre le truffe diventavano sempre più diffuse, molte persone "vere" con veri profili, hanno preso in mano la situazione e hanno avvisto i loro seguaci che non stavano distribuendo nessun omaggio. 

 

Per rendere il messaggio il più chiaro possibile, hanno incorporato frasi nei loro post come "non inviare criptovalute" nei loro stessi nomi profilo di Twitter.

 

La risposta di Twitter alle truffe non si è fatta attendere e ha chiuso subito gli account sospetti. Il giro di vite ha inavvertitamente finito con il sospendere il profilo di supporto ufficiale di Kraken, che è stato bloccato per una presunta violazione delle regole di Twitter. 

 

In realtà, l'unica violazione di Kraken era che ripetutamente avvertiva gli utenti degli omaggi falsi.

Twitter potrebbe aver rimosso con successo molte truffe, ma sembra che la società stia adottando misure più drastiche per proteggere gli utenti dalle frodi che girano nel mercato delle criptovalute. 

 

La nuova politica di Twitter proibirà presumibilmente le pubblicità che promuovono i portafogli di criptovaluta, le ICO di token, le vendite di token e persino gli Exchange di criptovalute.

 

Approfondisci tutte le truffe legate alle criptovalute qui >>

 

 

 

 

Collabora anche tu a creare un mercato di criptovalute sicuro

Sebbene la serie di restrizioni pubblicitarie possa essere interpretata come un attacco alle criptovalute, molti la vedono come qualcosa che può aiutare la comunità a guadagnare più legittimità e aumentare la sicurezza. 

 

Cioè, ridurre la quantità di informazioni fuorvianti o ingannevoli che circondano la criptovaluta potrebbe aiutare le persone a capire meglio di che cosa si tratta realmente. 

 

Le vere truffe si annidano nei profili twitter e non nelle Ads o pubblicità.

 

Fai attenzione a non inviare bitcoin a nessuno! Senza aver prima controllato la fonte e la destinazione.

 

 

 

 

Le criptovalute sono il male?

No, non proprio, ma queste nuove tecnologie super popolari sta attirando individui senza scrupoli.

Non cascare in false e ingannevoli sirene di guadagni facili, perchè non esistono.

La chiave per stare al sicuro nel mercato delle criptovalute è la ricerca delle opinioni e recensioni. Ci sono sempre persone sfortunate che cadranno vittime di frodi e truffe. 

S decidi, dopo aver fatto decine e decine di controlli, di operare con le criptovalute, allora ricorda, inizia in piccolo e investi solo ciò che puoi permetterti di perdere, sempre.

Leggi le opinioni sugli intermediari di criptovalute qui >>

 

 

 

 

Reviews System WIDGET PACK