Cerca
Close this search box.

Broker che pagano: quali sono le piattaforme di trading affidabili?

broker che pagano quali sono le pattaforme affidabii

Riceviamo numerosi commenti e richieste da parte dei nostri utenti riguardo alla ricerca di broker che pagano e che effettivamente rispettino i loro obblighi di pagamento.

È comprensibile che la trasparenza e la fiducia siano fondamentali in questo settore.

È importante sottolineare che i broker regolamentati, a prescindere dalla loro fama, sono tenuti per legge a onorare i prelievi dei clienti.

Pertanto, è sufficiente consultare la nostra pagina dedicata ai migliori broker per scoprire una selezione di piattaforme affidabili.

Questi broker non solo sono regolamentati, ma sono noti per rispettare tempestivamente le richieste di prelievo, garantendo così una gestione sicura dei fondi degli investitori.

A seguire, presentiamo una tabella che elenca i broker di trading online più rinomati in Italia, basandoci sulla loro popolarità attuale nel mercato.

Conto demo e Wallet

Min dep 100 $

Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Conto demo e Wallet

Min dep 100 €

Il 80,07% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Demo gratis Prop Trading

Da 50 $

Il tuo capitale è a rischio

Demo gratis

Min dep 100 €

Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Demo gratis

Nessun minimo deposito

Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Cripto CFD

Min dep 20 €

Il 73% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Demo gratis

Min dep 5 $

Il tuo capitale è a rischio

Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.  Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Le opzioni non sono disponibili per i residenti in EEA.

 

Andiamo a vedere di cosa parleremo in questa guida.

 

Come riconoscere i broker che pagano

Per garantire la sicurezza dei tuoi investimenti, è fondamentale optare per un broker regolamentato, un passo che ti pone al riparo da potenziali rischi finanziari.

Un broker regolamentato opera sotto l’attenta supervisione di un organo di regolamentazione riconosciuto nell’Unione Europea, il che gli conferisce l’autorizzazione a condurre le sue attività in Italia e a fornire servizi nel nostro Paese.

La verifica principale da effettuare è la regolamentazione stessa del broker.

Quando visiti il sito web del broker, scendi fino in fondo alla homepage per cercare informazioni in merito alla sua regolamentazione.

La presenza di dichiarazioni come “autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission” costituisce un segno rivelatore di regolamentazione.

È essenziale che anche l’ente di regolamentazione sia riconosciuto nell’ambito dell’Unione Europea.

Tra gli organismi più noti figurano la CySEC, la Banca Centrale d’Irlanda, la FINMA e altri ancora.

Non è insolito trovare molti broker online che operano in Italia e che sono regolamentati dalla CySEC, con sede a Cipro, una nazione membro dell’Unione Europea.

L’importanza di questo approccio risiede nella protezione degli investitori, poiché i broker regolamentati devono aderire a rigorose linee guida e standard di condotta stabiliti dall’ente di regolamentazione.

Questo significa che i tuoi fondi sono più sicuri e che hai una via di ricorso in caso di controversie.

In sintesi, la scelta di un broker regolamentato è un passo cruciale per garantire che le tue operazioni finanziarie siano affidabili e legali.

 

Quali sono i broker che pagano e sicuri?

Abbiamo già menzionato alcuni dei broker presenti nella tabella qui sotto, ma desideriamo offrire una visione più dettagliata per capire quali sono i Broker che pagano.

Conto demo e Wallet

Min dep 100 $

Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Conto demo e Wallet

Min dep 100 €

Il 80,07% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Demo gratis Prop Trading

Da 50 $

Il tuo capitale è a rischio

Demo gratis

Min dep 100 €

Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Demo gratis

Nessun minimo deposito

Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Cripto CFD

Min dep 20 €

Il 73% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Demo gratis

Min dep 5 $

Il tuo capitale è a rischio

Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.  Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Le opzioni non sono disponibili per i residenti in EEA.

 

Ogni broker elencato nella tabella è in possesso di una licenza rilasciata da CySEC, l’Autorità di Regolamentazione dei Mercati Finanziari di Cipro o da altri enti di regolamentazione.

Tale licenza è costituita da due cifre: la seconda rappresenta l’anno in cui la licenza è stata ottenuta, mentre la prima è il numero di licenza assegnato in quell’anno specifico.

Per coloro che desiderano una conferma ufficiale, è possibile verificare questi dati sul sito web ufficiale di CySEC.

Un elemento importante da sottolineare è che spesso i broker sono gestiti da società registrate presso la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob), che li elenca tra gli intermediari finanziari operanti senza sede in Italia.

Questa ulteriore verifica presso un’autorità finanziaria di riferimento conferma la solidità e l’affidabilità di questi broker di trading online, fornendo un ulteriore livello di sicurezza e fiducia agli investitori.

 

Il mio broker non paga: cosa posso fare?

L’importanza della regolamentazione del tuo broker in un contesto di trading online non può essere sottolineata abbastanza se vuoi operare con dei broker che pagano.

Se il tuo intermediario finanziario non onora i pagamenti, possono esserci due ragioni principali dietro a questa situazione:

Innanzitutto, potrebbe essere dovuto al fatto che il broker non è regolamentato.

Questo significa che l’azienda potrebbe non essere soggetta a nessuna autorità di regolamentazione riconosciuta nell’Unione Europea.

Di conseguenza, non è legalmente obbligato a effettuare i pagamenti dovuti ai clienti.

In tali casi, potrebbe cercare di giustificare il rifiuto o il ritardo del pagamento in vari modi, ma non ci sono organi competenti a cui rivolgersi per far valere i propri diritti.

Pertanto, è fondamentale fare riferimento a intermediari regolamentati per evitare situazioni simili.

D’altra parte, se il tuo broker è regolamentato, ma si verifica un problema con il pagamento, le cose sono molto diverse.

In rari casi, potrebbero verificarsi problemi temporanei o dispute tra il broker e il cliente.

La differenza chiave qui è che, essendo regolamentato, esiste una procedura di risoluzione delle controversie e un’entità di vigilanza a cui è possibile fare appello.

Questo garantisce che, anche in situazioni estreme, ci sia una soluzione in tempi relativamente brevi e un processo regolamentato da seguire.

Inoltre, i broker regolamentati sono tenuti a rispettare standard di trasparenza e solvibilità specifici.

Ciò significa che anche nelle situazioni più critiche, sono obbligati a fornire spiegazioni tempestive e ad assicurare ai propri clienti fondi sufficienti per far fronte a eventi di mercato estremamente rari che potrebbero mettere in pericolo la loro solvibilità.

In sintesi, la regolamentazione è fondamentale nel trading online poiché offre una protezione significativa ai clienti.

I broker regolamentati devono aderire a standard rigorosi e sono tenuti a risolvere tempestivamente eventuali dispute o problemi di pagamento.

D’altra parte, i broker non regolamentati possono non garantire i pagamenti in modo adeguato e potrebbero evitare le proprie responsabilità in vari modi.

La scelta del broker regolamentato è essenziale per un’esperienza di trading sicura e affidabile.

 

Faccio trading con un broker non regolamentato che non mi paga

Se hai optato per un broker regolamentato e desideri effettuare un prelievo dal tuo conto ma riscontri difficoltà, ci sono opzioni da considerare.

La prima soluzione è di avvalerti dei canali di assistenza forniti dal broker stesso.

Spesso, le questioni possono essere risolte attraverso un contatto diretto con il servizio clienti.

Tuttavia, se questo approccio non dà i risultati desiderati, potresti considerare la possibilità di consultare un avvocato specializzato.

Un avvocato esperto potrebbe esaminare le questioni regolamentari, le leggi nazionali e internazionali, così come le dinamiche tra paesi, cercando di fare valere i tuoi diritti e di ottenere quanto ti spetta.

È importante notare che coinvolgere un avvocato può comportare costi aggiuntivi, compresi gli onorari legali e le spese legali connesse a una possibile azione legale.

Inoltre, tali processi richiedono tempo per essere completati, il che può comportare ulteriori ritardi nel recupero dei tuoi fondi.

In altre parole, potresti dover investire ulteriori risorse finanziarie, aggiungendo ulteriori costi a quelli già sostenuti.

Tuttavia, il modo migliore per evitare questi problemi è prevenirli sin dall’inizio, scegliendo un broker regolamentato, affidabile e sicuro.

Un esempio di tale broker potrebbe essere AVATrade, che offre una piattaforma di trading gratuita accessibile qui.

Optare per un broker regolamentato ti offre una maggiore tranquillità, in quanto la sua operatività è soggetta a normative rigorose e ti fornisce una solida base per le tue attività di trading.

Ecco quali sono i broker che pagano:

Conto demo e Wallet

Min dep 100 $

Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Conto demo e Wallet

Min dep 100 €

Il 80,07% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Demo gratis Prop Trading

Da 50 $

Il tuo capitale è a rischio

Demo gratis

Min dep 100 €

Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Demo gratis

Nessun minimo deposito

Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Cripto CFD

Min dep 20 €

Il 73% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Demo gratis

Min dep 5 $

Il tuo capitale è a rischio

Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.  Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Le opzioni non sono disponibili per i residenti in EEA.

Il voto della Redazione:
Clicca qui per votare!
[Total: 1 Average: 5]

Autore

  • Giancarlo

    Giancarlo è uno scrittore a tempo pieno presso lecriptovalute.org. Ha oltre 13 anni di esperienza nel settore della creazione di contenuti. Laureato in economia e finanza, Giancarlo ha un vivo interesse nelle criptovalute a tenersi aggiornato con gli ultimi sviluppi nel mercato digitale.

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trading online in Demo

Fai Trading Online senza rischi con un

conto demo gratis illimitato: puoi operare

su Forex, Borsa, Indici, Materie prime

e Criptovalute.

*Il 51% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia

CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di

correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Gli ultimi articoli pubblicati:

Avviso di rischio: I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 51-80% dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere denaro.