Rendite passive [2022] Come ricevere un’entrata senza lavorare

rendite passive criptovalute

In questa guida parleremo di come ottenere un’entrata senza lavorare, cioè parleremo di come ricevere delle rendite passive dalle criptovalute.

Guadagnare interessi sulle tue criptovalute è un ottimo modo per far lavorare i tuoi soldi senza lavorare.

Ecco sei dei modi migliori per guadagnare delle rendite passive da criptovalute nel 2022.

Cominciamo con il capire cos’è una rendita passiva generata dalle criptovalute.

Ecco di cosa parleremo in questa guida.

Cos’è una rendita passiva da criptovalute

Il rendita passiva è denaro generato da iniziative in cui un individuo non è attivamente coinvolto.

Per la maggior parte, tutto ciò che devi fare è investire i tuoi soldi o le tue criptovalute in una particolare strategia o piattaforma di investimento e guardare generare un profitto.

In alcuni casi, i guadagni sono fissi e prevedibili.

In altri, possono entrare in gioco diversi fattori al di fuori del tuo controllo.

Un modo tipico in cui molti cercano di ottenere un ritorno in criptovalute con un coinvolgimento minimo o nullo è attraverso l’acquisto e la detenzione di criptovalute, noto anche nel settore come “HODLing”.

Ciò significa che un investitore è pronto ad acquistare un bene digitale con la speranza che il suo prezzo aumenti in modo significativo in futuro.

Tali investitori sono pronti a tenere fermi i propri acquisti a lungo, poiché questa strategia a lungo termine potrebbe richiedere loro di mantenere le proprie posizioni ferme per sei mesi fino a cinque anni.

Per tutta la durata di questo investimento, un investitore non deve essere proattivo nel mercato delle criptovalute.

Devono solo acquistare l’asset digitale e conservarla in un portafoglio sicuro, preferibilmente un portafoglio offline non custodito.

Un portafoglio è un dispositivo o un’app in cui puoi memorizzare una chiave speciale (chiave privata) che dà accesso alle tue criptovalute.

Le varianti non custodite ti consentono di archiviare la chiave privata nei tuoi dispositivi personali, inclusi un computer, un telefono cellulare o dispositivi wallet appositamente progettati.

Con ciò, hai il controllo completo sulle tue chiavi private e, in definitiva, sui tuoi asset.

In confronto, con un portafoglio invece custodito, una terza parte controlla le tue chiavi private.

Tuttavia, il semplice acquisto e la detenzione di una criptovaluta per un certo periodo di tempo non garantisce di realizzare un profitto.

In effetti, è molto probabile che tu possa perdere denaro.

In quanto tale, esclusivamente HODLing crypto non può essere considerato un generatore di reddito veramente passivo.

Metodi per guadagnare rendita passiva con le criptovalute

Video Credits Andrea Landriani

Scopri come funziona Coinbase e ricevere subito una rendita passiva qui >>

 

Staking Proof-of-stake (PoS)

Proof-of-stake è un tipo di meccanismo di consenso blockchain progettato per consentire ai partecipanti alla rete distribuita di raggiungere un accordo sui nuovi dati che entrano nella blockchain.

Si noti che le blockchain abilitano reti aperte e decentralizzate in cui i partecipanti contribuiscono alla governance e ai processi coinvolti nella convalida delle transazioni.

Questo è fondamentale perché un tale approccio incentrato sulla comunità elimina la necessità di autorità centrali come le banche.

Nella maggior parte dei casi, le blockchain selezionano casualmente i partecipanti, li elevano allo stato di validatori e li premiano per i loro sforzi.

I sistemi utilizzati per selezionare i validatori variano da blockchain a blockchain.

Alcune reti blockchain richiedono agli utenti di depositare o impegnare i propri asset finanziari nella rete.

Qui, la blockchain seleziona i validatori da un pool di utenti che hanno scommesso una determinata somma della sua risorsa digitale nativa.

In cambio, i validatori guadagnano interessi sui fondi puntati per aver contribuito alla validità della rete.

Questo meccanismo di convalida è ciò che viene chiamato proof-of-stake.

Fornisce un’opportunità per i titolari (quelli che vi si trovano a lungo raggio) di generare rendita passiva.

Sapendo perfettamente che la convalida delle transazioni potrebbe essere tecnicamente impegnativa, potresti optare per blockchain PoS che ti consentono di delegare le tue puntate ad altri partecipanti che sono pronti a soddisfare i requisiti tecnici dello staking. Comprensibilmente, la ricompensa distribuita ai validatori è leggermente superiore a quella di un delegante.

Alcuni dei blockchain PoS che potresti prendere in considerazione sono:

 

Per una comodità ancora maggiore, potresti adottare uno dei numerosi servizi di staking disponibili oggi.

Con queste piattaforme puoi depositare una frazione del numero di asset digitali richiesti dalla blockchain.

Ad esempio, normalmente devi depositare un minimo di 32 ETH sulla blockchain di Ethereum 2.0 per diventare un validatore.

Con un servizio di staking Ethereum di terze parti, tuttavia, potresti depositare fino a 5 ETH per iniziare a maturare interessi.

Conti di asset digitali fruttiferi

I titolari possono sfruttare le criptovalute con conti fruttiferi per guadagnare interessi fissi sulle loro asset digitali inattive.

È come mettere soldi in un conto bancario che guadagna interessi.

L’unica differenza è che questo servizio supporta solo depositi di criptovalute.

Invece di detenere asset digitali nei tuoi portafogli, puoi depositarle in questi conti e ricevere interessi giornalieri, settimanali, mensili o annuali, a seconda dei tassi di interesse predefiniti.

I fornitori di servizi cripto che offrono tali prodotti includono:

 

Prestiti

Il prestito è diventato uno dei servizi più popolari sia nei segmenti centralizzati che decentralizzati del mercato delle criptovalute.

In qualità di investitore, puoi prestare i tuoi asset digitali ai mutuatari per avere la possibilità di guadagnare interessi.

Ci sono quattro principali strategie di prestito per cui potresti optare:

Prestito peer-to-peer: le piattaforme che forniscono tali servizi abilitano sistemi che consentono agli utenti di stabilire le proprie condizioni, decidere l’importo che desiderano prestare e l’interesse che intendono generare sui prestiti.

La piattaforma abbina prestatori e mutuatari, in modo simile a come le piattaforme di trading P2P (peer-to-peer) abbinano acquirenti e venditori.

Tali sistemi di prestito forniscono agli utenti un certo grado di controllo quando si tratta di prestito.

Tuttavia, devi prima depositare le tue criptovalute sul portafoglio di custodia della piattaforma di prestito.

Prestito centralizzato: in questa strategia, ti affidi esclusivamente all’infrastruttura di prestito di terze parti.

Qui i tassi di interesse sono fissi, così come i periodi di lock-up.

Come il prestito P2P, devi trasferire la tua criptovaluta sulla piattaforma di prestito per iniziare a guadagnare interessi.

Prestito decentralizzato o DeFi: questa strategia consente agli utenti di eseguire servizi di prestito direttamente sulla blockchain.

A differenza delle strategie di prestito P2P e centralizzato, non ci sono intermediari coinvolti nel prestito DeFi.

Finanziatori e mutuatari interagiscono invece con contratti programmabili e autoeseguibili (detti anche smart contract), che fissano in maniera autonoma e periodica i tassi di interesse.

Prestito di margine: Infine, puoi prestare le tue criptovalute a trader interessati a utilizzare i fondi presi in prestito per fare trading.

Questi trader amplificano la loro posizione di trading con fondi presi in prestito e rimborsano i prestiti con gli interessi.

In questo caso, gli exchange di criptovalute svolgono la maggior parte del lavoro per tuo conto. Tutto quello che devi fare è rendere disponibile la tua criptovaluta.

Cloud mining

A differenza del meccanismo proof-of-stake spiegato in precedenza, alcuni blockchain, tra cui Bitcoin, optano per un approccio più computer-intensivo in cui gli utenti devono dimostrare l’idoneità della loro richiesta a diventare validatori (più comunemente chiamati miner) gareggiando tra loro per risolvere enigmi matematici molto complessi.

Questo processo è chiamato crypto mining.

A causa della competitività di questo meccanismo di consenso, i minatori devono investire in potenti computer e pagare bollette elettriche esorbitanti.

Indubbiamente, questa impresa richiede tempo, tecnica e investimenti in hardware.

E così, gli investitori spesso optano per un approccio alternativo chiamato cloud mining.

Con questo, puoi pagare terze parti per assumere l’aspetto tecnico del mining di criptovalute per tuo conto.

In sostanza, paghi una piattaforma che offre tali servizi una somma forfettaria per noleggiare o acquistare macchine minerarie dalle loro strutture di mining.

Dopo questo primo pagamento, potresti dover pagare una commissione di manutenzione giornaliera in modo che il fornitore di servizi di cloud mining possa aiutarti a gestire i tuoi impianti di mining.

Per quanto interessante e facile possa sembrare, comporta molti rischi.

Il cloud mining è stato oggetto di controversia da quando è stato ampiamente adottato.

Ci sono stati diversi casi di truffe a causa della natura remota di questa tipologia di mining.

Basti pensare alla truffa dell’HyperMining.

Pertanto, è necessario eseguire la due diligence prima di optare per questa opzione.

Guadagnare token da dividendi

Alcuni token offrono ai titolari una frazione delle entrate della società che li ha emessi.

Tutto quello che devi fare è detenere il token e sei automaticamente idoneo a ricevere una certa percentuale delle entrate dell’azienda o società.

Il numero di token che possiedi determina la quota delle entrate che riceverai.

Un esempio di questo è KuCoin Shares (KCS), in cui i detentori ricevono una quota giornaliera delle commissioni di transazione maturate dall’exchange di asset blockchain KuCoin. L’importo ricevuto è proporzionale alla quantità di token KCS che ogni titolare punta.

Yield farming

Lo Yield Farming è un altro metodo decentralizzato, o DeFi, per guadagnare entrate e rendite passive.

Ciò è reso possibile dalle operazioni dinamiche degli exchange decentralizzati, che sono fondamentalmente piattaforme di trading in cui gli utenti fanno affidamento sulla combinazione di contratti intelligenti (contratti informatici programmabili e autoeseguibili) e investitori per la liquidità necessaria per eseguire operazioni.

Qui, gli utenti non negoziano contro broker o altri trader.

Invece, scambiano contro fondi depositati dagli investitori – noti come fornitori di liquidità – in speciali contratti intelligenti noti come pool di liquidità.

A loro volta, i fornitori di liquidità ricevono dal pool un importo proporzionale di commissioni di negoziazione.

Per iniziare a guadagnare redditi passivi tramite questo sistema devi prima assumere il ruolo di fornitore di liquidità (LP) su uno scambio DeFi come Uniswap, Aave o PancakeSwap.

Per iniziare a guadagnare queste commissioni, devi depositare un rapporto specifico di due o più asset digitali in un pool di liquidità.

Ad esempio, per fornire liquidità a un pool ETH/USDT, dovrai depositarvi sia token ETH che USDT.

Una volta depositata la liquidità, l’exchange decentralizzato trasferirà i token LP che rappresentano la tua quota dei fondi totali bloccati nel pool di liquidità.

Puoi quindi mettere in staking questi token LP utilizzando piattaforme di prestito decentralizzate supportate e guadagnare interessi aggiuntivi.

Questa strategia ti consente di guadagnare due tassi di interesse separati da un unico deposito.

Le opportunità di rendite passive elencate in questa guida sono solo alcuni dei tanti modi in cui puoi realizzare profitti extra con le tue criptovalute che non ti servono.

Tieni presente che nessuna di queste opportunità è esente da rischi.

Pertanto, è consigliabile condurre la propria ricerca, cercare la guida professionale di un consulente finanziario qualificato e determinare ciò che si adatta meglio ai propri obiettivi di investimento.

Migliori piattaforme per comprare criptovalute

Trading su centinaia di asset

Trading su centinaia di asset e autocopy

Trading su decine di altcoin

Trading su decine di altcoin

Exchange e trading centinaia altcoin

Interessi e prestiti con Bitcoin

Trading exchange

Il 78% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.  Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

 

Rendite passive: 5 modi per guadagnare con NFT

Dimentica di vendere i tuoi NFT.

Ora puoi far girare letteralmente i tuoi oggetti digitali unici e guadagnare.

Il mercato dei token non fungibili (NFT) è diventato un importante settore dell’industria delle criptovalute nel 2021, con l’importo totale speso per l’acquisto di NFT che ha superato i 12,6 miliardi di dollari, rispetto ai 162,4 milioni di dollari all’inizio dell’anno precedente.

E mentre la stragrande maggioranza degli NFT viene creata, acquistata e venduta utilizzando Ethereum, commissioni elevate sul gas possono rendere il processo incredibilmente costoso.

I dati stimano che la creazione di un singolo NFT su Ethereum costi circa $ 98,69 in commissioni sul gas, mentre creare delle raccolte NFT ti potrebbe costare in media anche fino a $ 900.

Per compensare questi costi, molti investitori e creatori cercano semplicemente di scaricare i loro NFT su mercati secondari, come OpenSea, e di accumulare un profitto.

Ma ci sono diversi modi per generare un reddito dagli NFT rispetto a venderli a un prezzo più alto di quello per cui li hai pagati o creati.

Cosa sono gli NFT?

Per coloro che non hanno familiarità con il concetto di NFT, pensali come una figurina digitale negoziabile archiviata su un database distribuito pubblicamente, chiamato blockchain, che tutti possono vedere e verificare in modo indipendente in ogni momento.

Queste figurine digitali contengono informazioni uniche che possono essere utilizzate per dimostrare chi sono gli unici proprietari di determinati articoli, siano essi materiali o immateriali.

Vale la pena notare, tuttavia, che gli NFT non memorizzano l’elemento digitale che rappresentano.

Invece, puntano semplicemente alla posizione del file che esiste da qualche altra parte su Internet.

Poiché non esistono due elementi rappresentati da NFT uguali, significa che gli NFT non possono essere scambiati nello stesso modo in cui puoi scambiare un bitcoin con un altro. Questo è il motivo per cui sono chiamati token “non fungibili”.

Rendite passive con NFT

Andiamo a vedere quali possono essere dei modi per creare delle rendite passive da criptovalute con gli NFT.

Affittare NFTs

Un modo per guadagnare rendita passiva è affittare i tuoi NFT, in particolare quelli molto richiesti.

Ad esempio, alcuni giochi di scambio di carte consentono ai giocatori di prendere in prestito carte NFT per aumentare le loro possibilità di vincita.

Come previsto, i termini che regolano l’accordo tra le due parti coinvolte sono regolati da contratti intelligenti.

Pertanto, gli utenti NFT di solito hanno la libertà di impostare la durata preferita del contratto di noleggio e il tasso di locazione per l’NFT.

Un esempio lampante di piattaforma che consente agli utenti di noleggiare o prestare NFT è reNFT.

Ciò consente ai prestatori di impostare periodi massimi di prestito e di fissare tassi giornalieri, che attualmente variano in media tra 0,002 e 2 wrapping ethereum (WETH).

WETH è la versione ERC-20 della criptovaluta nativa di Ethereum, l’etere (ETH).

NFT diritti d’autore

La tecnologia alla base degli NFT consente ai creatori di stabilire condizioni che impongono commissioni di diritti d’autore ogni volta che i loro NFT passano di mano sul mercato secondario.

In altre parole, i creatori possono ricevere delle rendite passive anche dopo aver venduto le loro creazioni ai collezionisti.

Con questo, possono guadagnare una quota del prezzo di vendita degli NFT in questione a tempo indeterminato.

Ad esempio, se il diritto d’autore per un’opera d’arte digitale è fissata al 10%, il creatore originale riceverà il 10% del prezzo di vendita totale ogni volta che la sua opera d’arte viene rivenduta a un nuovo proprietario.

Nota che i creatori spesso impostano queste percentuali predeterminate durante la creazione degli NFT.

Inoltre, gli smart contract, programmi per computer autoeseguibili che fanno rispettare gli accordi contrattuali, governano l’intero processo di distribuzione dei diritti d’autore.

Ciò significa che come creatore, non è necessario far rispettare i termini dei diritti d’autore o tenere traccia del pagamento manualmente poiché il processo è completamente automatizzato.

Stake di NFTs

Uno dei vantaggi dell’unione tra NFT e protocolli di finanza decentralizzata (DeFi) è la possibilità di fare staking di NFT.

Lo staking si riferisce al processo di deposito, o “blocco”, di asset digitali in un contratto intelligente con protocollo DeFi per generare un rendimento.

Mentre alcune piattaforme supportano un’ampia gamma di NFT, altre richiedono l’acquisto di NFT nativi per guadagnare premi per staking token (solitamente denominati anche nel token di utilità nativo della piattaforma).

Esempi di piattaforme che facilitano lo staking di NFT includono:

  • Kira Network
  • NFTX
  • Only1

 

In alcuni casi, parte delle ricompense distribuite agli staker è denominata in token di governance.

Tali protocolli conferiscono a questi possessori di token il diritto di voto sullo sviluppo futuro dei loro ecosistemi. Il più delle volte, è possibile reinvestire le monete guadagnate dallo staking NFT in altri protocolli di generazione di rendimento.

Rendite passive forum italiano

Ottenere delle rendite passive è possibile ma non è certo semplice.

Per di più dovrai usare molto del tuo tempo e metterci tanto tanto impegno oltre che a un cospicuo capitale per cominciare.

In questa guida ti abbiamo mostrato che esistono varie opzioni per ottenere delle rendite passive da criptovalute ma fai sempre molta attenzione al rischio, che in alcune di queste attività può essere consistente.

Approfondisci come iniziare seguendo dei corsi di trading per criptovalute qui.

Dichiarazione di non responsabilità: questo articolo non deve essere considerato un consiglio di investimento. È importante capire che il mercato delle criptovalute è altamente volatile e presenta movimenti arbitrari. Sebbene le nostre recensioni e articoli abbiano lo scopo di informare gli utenti della comunità crittografica, gli investitori e i trader, non dovrebbero essere considerati consigli di trading per alcun portafoglio, criptovaluta, scambio o broker forex. Ti invitiamo a fare le tue ricerche prima di effettuare un investimento o utilizzare qualsiasi scambio di criptovaluta.

Ti potrebbe piacere leggere:

Cosa significa Staking e come funziona la criptovaluta passiva [eToro 2022]

Dove e come investire nelle criptovalute emergenti [2022] Bitcoin vale ancora la pena?

I migliori portafogli Cardano Wallet (ADA) [2022] Guida per principianti

Il nostro voto:
Clicca qui per votare!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trading online in Demo

Fai Trading Online senza rischi con un

conto demo gratis illimitato: puoi operare

su Forex, Borsa, Indici, Materie prime

e Criptovalute.

*78% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia

CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di

correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

QUOTAZIONI TEMPO REALE

DEMO GRATIS 100%
👇 (AZIENDA TEDESCA) 👇

Naga

Gli ultimi articoli del blog:

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 78 e 89% perde denaro con trading CFD