Come fare Staking Ethereum 2.0 [2022] Guida definitiva aggiornata

staking ethereum

In questa guida parleremo di come fare staking Ethereum 2.0.

Il concetto di staking Ethereum è da sempre una definizione molto interessante nel mondo della blockchain e delle criptovalute da quando Peercoin ha creato questo processo nel 2012.

Lo staking consente ai possessori di token di contribuire alla sicurezza di una blockchain blockchain aiutando a confermare le transazioni e venendo ricompensati con monete come pagamento.

Lo staking avviene su blockchain che eseguono un meccanismo di consenso proof-of-stake, che è diverso dal meccanismo di consenso proof-of-work su cui gira Bitcoin.

Un altro progetto che funziona anche su un meccanismo di consenso proof-of-work è Ethereum, con il famoso passaggio al proof-of-stake in arrivo con l’Ethereum Merge.

Ciò significa che è possibile fare staking su Ethereum, una possibilità che sta attirando molta attenzione.

In questo articolo esploriamo perché lo staking Ethereum è vantaggioso sia per il progetto che per lo staker e anche come fare lo staking di Ethereum.

Cos’è Ethereum 2.0?

Ethereum è la seconda criptovaluta più grande per capitalizzazione di mercato, ma a differenza di Bitcoin, che è principalmente una valuta e riserva di valore, Ethereum è una piattaforma informatica decentralizzata che supporta molti dei più grandi movimenti nello spazio crittografico, come DeFi e NFT.

Ethereum funge anche da spina dorsale per una varietà di giochi, stablecoin e database complessi e continua a svolgere un ruolo chiave nel futuro dell’industria delle criptovalute nonostante il lancio nel 2015.

Avendo operato su un meccanismo di proof-of-work sin dal suo lancio, gli sviluppatori di Ethereum hanno deciso che è necessaria una modifica al proof-of-stake per garantirne il futuro, portando con sé velocità più elevate e costi di transazione inferiori tra gli altri vantaggi.

Cos’è il proof-of-stake?

Il meccanismo di consenso proof-of-stake offre una serie di vantaggi rispetto ad altri meccanismi di consenso.

I progetti che operano su una blockchain proof-of-stake non richiedono le pratiche minerarie dannose per l’ambiente che hanno dominato i titoli dei giornali su Bitcoin negli ultimi anni, con la rete globale di nodi responsabili dell’elaborazione e della conferma delle transazioni.

Questi nodi sono “Validatori”, persone normali che hanno bloccato una determinata quantità di token ETH come garanzia e raccolgono premi mentre elaborano le transazioni.

Con blockchain popolari come Ethereum, la decentralizzazione si ottiene attraverso un gran numero di nodi sparsi in tutto il mondo.

Come vedremo, lo staking può essere effettuato privatamente tramite un computer di casa o, nel caso dello staking di Ethereum, tramite un exchange.

Ci sono pro e contro in entrambi, come esploreremo.

Se un validatore non riesce a eseguire la convalida in modo da preservare l’integrità della rete, si verifica un evento di “slashing” in cui parte o tutta la sua garanzia viene “bruciata” come conseguenza dell’introduzione di errori nel processo di convalida. Questo incentiva i validatori a comportarsi correttamente.

Come funziona lo staking Ethereum 2.0?

Video Credits The Crypto Gateway

Andiamo a vedere come funziona lo staking Ethereum.

Gli Ethereum Validators sono incaricati di aggiungere nuove transazioni a un blocco di frammenti dopo essere stati scelti casualmente dalla Beacon Chain.

Lo sharding è il processo di divisione di una transazione in più parti (shard) che vengono elaborate contemporaneamente per velocizzare le transazioni.

Tuttavia, i validatori che non vengono scelti per proporre un nuovo blocco non rimarranno inattivi: hanno la responsabilità di attestare la proposta del validatore scelto.

Attestare significa semplicemente che devono verificare e confermare che la convalida è stata eseguita come dovrebbe.

In realtà, è l’attestazione che viene registrata nella Beacon Chain, non la transazione stessa.

Un minimo di 128 validatori, noti come “comitati”, partecipano all’esercizio di attestazione su ciascun blocco di shard.

Al comitato viene assegnato uno “slot”, che è un lasso di tempo entro il quale il comitato deve proporre e convalidare uno shard block.

Uno slot produrrà un solo blocco valido, e una volta ottenuto questo il comitato verrà sciolto e ricostituito con un diverso insieme di Validatori.

L’obiettivo dello scioglimento è impedire l’acquisizione di qualsiasi frammento da parte di attori negativi.

Con sufficienti attestazioni per sostenerlo, viene confermato che la nuova proposta di shard block è stata aggiunta alla Beacon Chain mediante la creazione di un “collegamento incrociato”.

La creazione del crosslink significa la fine del processo e il Validatore viene prontamente premiato con il nuovo ETH coniato.

Diventare un validatore richiede il blocco di ETH, ma solo perché le tue monete sono puntate questo non significa che non siano più in tuo possesso; sono ancora tuoi, ma non puoi usarli durante il periodo in cui vengono puntati.

Puoi annullare le tue monete in qualsiasi momento, ma potresti perdere dei premi se lo fai prima che sia trascorso un certo periodo di tempo, a seconda di dove hai scelto di puntare le tue monete.

Quali sono le migliori piattaforme per negoziare Ethereum 2.0

Le migliori piattaforme per negoziare ETH sono le seguenti:

Trading su centinaia di asset

Trading su centinaia di asset e autocopy

Trading su decine di altcoin

Trading su decine di altcoin

Exchange e trading centinaia altcoin

Interessi e prestiti con Bitcoin

Trading exchange

Il 78% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.  Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Dove e come fare staking Ethereum

Ci sono vari modi in cui potrai fare staking Ethereum quando la struttura è abilitata, ognuno dei quali ha i propri vantaggi e svantaggi.

Esploreremo ora queste diverse opzioni in modo che tu possa vedere cosa si adatta meglio a te.

La prossima migliore alternativa è utilizzare un servizio di staking che ti permetta di mettere in staking il tuo ETH in modo semplice ed efficiente. Pertanto, abbiamo raccolto un elenco delle migliori piattaforme di staking per i tuoi token ETH.

Nome della piattaforma

Tipologia

Commissioni per Staking Ethereum

Coinbase

Centralizzato

Variabile

Kraken

Centralizzato

Variabile

Binance

Centralizzato

0%

Lido Finance

Decentralizzato

10%

Rocketpool

Decentralizzato

10.76%

Il client di Ethereum spiegato facile

Il modo più “puro” per fare staking Ethereum è attraverso il client Ethereum.

Andare direttamente tramite il client Ethereum ti consente di aggirare gli intermediari e andare direttamente dove si trova l’azione, con l’avvertenza che dovrai puntare un minimo di 32 ETH per farlo in questo modo.

Inoltre, l’intero processo di staking dipende da te, il che significa che devi assicurarti che il tuo cliente abbia tempi di attività eccellenti.

Lo staking Ethereum tramite il portafoglio ETH inizia con il deposito di 32 ETH come garanzia, dopodiché ti verrà dato l’accesso al software Validator.

I validatori hanno il compito di archiviare i dati, convalidare le transazioni e creare nuovi blocchi da aggiungere alla blockchain.

Questo esercizio migliora il livello di sicurezza esistente della rete Ethereum e ti premia con il nuovo ETH.

Ricompense

I premi vengono assegnati ai validatori per l’autenticazione delle transazioni e la creazione di nuovi blocchi. I validatori che non vengono scelti per validare i blocchi sono premiati anche per aver effettuato l’attestazione dei blocchi validati.

Tuttavia, i premi dipendono dal fatto che gli staker lavorino secondo le regole a vantaggio della rete.

Se esegui azioni dannose o il tuo hardware offline o non riesce a convalidare quando scelto, il tuo collaterale ETH verrà tagliato di conseguenza.

Requisiti:

Avere 32 ETH da depositare.

Assicurati che il client abbia un buon tempo di attività, inclusa la connessione a Internet.

Processi:

Una volta soddisfatti i requisiti di cui sopra, verrai indirizzato al sito Launchpad dove verrai integrato nel software Validator.

Questi sono i passaggi che devi compiere per mettere in stake il tuo ETH.

Firma i T&C di avviso

Scegli cliente

Genera chiavi

Carica i dati di deposito

Collega il portafoglio

Piattaforma di staking Coinbase

Coinbase è il più grande exchange negli Stati Uniti in base ai volumi di scambio.

Sebbene la piattaforma sia disponibile a livello globale, la sua base di utenti è più concentrata negli stati.

Leggi la recensione dettagliata di Coinbase qui.

Inoltre, con i servizi di negoziazione standard, l’exchange offre anche servizi di staking ai propri utenti.

Chi possiede ETH in borsa può mettere in gioco i propri asset digitai attraverso la piattaforma e guadagnare un interesse TAEG previsto del 5%.

Tuttavia, i premi di staking effettivi possono variare e Coinbase prenderebbe la sua commissione dai premi di staking lordi.

Piattaforma di staking Binance

Binance è un altro grande exchange che offre lo staking Ethereum quando diventa attivo, con gli utenti autorizzati a fare staking di qualsiasi importo a loro piacimento oltre 0,1.

Binance offre un meccanismo di “staking con un click” che, a suo avviso, rende l’esperienza più rapida e semplice.

Come Coinbase, lo staking ora ti farà guadagnare una moneta proxy, BETH, che sarà riscattabile per ETH dopo la Fase 2.

Come Coinbase, dovrai consegnare molte informazioni personali durante la configurazione del tuo account Binance e non sarai in grado di recuperare il tuo ETH in stake fino alla Fase 2.

Inoltre, qualsiasi ETH in gioco sarà sotto il controllo finale di Binance, così come lo sarà tutti i premi che guadagni, fino a quando non li rimuovi dal tuo portafoglio.

Requisiti:

Detieni almeno 0,1 ETH nel tuo account Binance

Vivi in ​​una giurisdizione idonea per lo staking di ETH

Completa la verifica dell’identità

Processi:

Accedi al tuo account Binance e fai clic su [Finance] – [Binance Earn]. Scorri verso il basso fino a [ETH 2.0 Staking] e fai clic su [Visualizza altro].

Fare clic su [Staking ora], inserire l’importo che si desidera puntare e fare clic su [Conferma].

Apparirà una seconda finestra di conferma. Ricontrolla i termini e le condizioni e fai clic su [Conferma] se sei d’accordo.

Durante il periodo di staking di ETH 2.0, i premi BETH verranno distribuiti giornalmente in base alle partecipazioni BETH degli utenti.

Ricompense:

Binance afferma che “distribuirà regolarmente premi on-chain a tutti i partecipanti in base alla loro posizione BETH”.

Puoi riscattare il tuo ETH una volta completata la prima fase e l’ETH 2.0 implementa le catene di frammenti. Nel frattempo, puoi scambiare BETH in ETH su base 1:1 non appena lo hai guadagnato, dandogli un vantaggio su Coinbase nella battaglia dello staking.

Le staking pools di Ethereum

La meccanica del protocollo proof-of-stake significa che più ETH scommetti, maggiori sono le tue possibilità di essere scelto per convalidare uno shard.

Quindi, come aumenti la tua puntata senza acquistare più ETH tu stesso?

La risposta è uno staking pool, in cui più persone detentrici aggregano i loro ETH e lo scommettono come un’unica entità, migliorando così le loro possibilità.

Entrare a far parte di un pool potrebbe anche essere molto utile se sei nuovo nello staking.

Se prescelto per effettuare l’esercizio di validazione in blocco, il pool riceve la nuova moneta coniata e la condivide proporzionalmente al contributo di ciascun membro del pool.

Questo può sembrare un modo semplice per aumentare le tue possibilità di successo nello staking Ethereum, ma gestire un pool di staking tende a essere molto faticoso dal punto di vista tecnico e finanziario a causa della quantità di tempo e delle competenze necessarie.

Pertanto, gli operatori del pool di solito addebitano una commissione per compensare i costi che in genere vengono detratti dai premi di puntata concessi al pool.

Il modo più semplice per sfruttare la configurazione di un pool è puntare i tuoi ETH su scambi come Coinbase e Binance, dove i costi sono spesso assorbiti dalla piattaforma e il contributo minimo è inferiore.

Fornitori di servizi di staking decentralizzati

Le piattaforme di staking decentralizzate sono applicazioni decentralizzate (DApp) basate su Smart-Contract che non hanno un’autorità centralizzata.

Queste piattaforme sono stabilite esclusivamente per fornire servizi di staking agli utenti.

Queste piattaforme non sono detentive e forniscono un metodo più sicuro per mettere in staking i tuoi asset digitali.

Inoltre, queste piattaforme sono governate e gestite tramite organizzazioni autonome decentralizzate (DAO) utilizzando un token di governance interno.

Ora, cerchiamo di capire i vantaggi e i limiti delle piattaforme di staking decentralizzate:

Pro e contro delle piattaforme di staking decentralizzate

Queste piattaforme non sono detentive.

Ciò significa che un utente ha il controllo completo dei propri fondi.

Queste piattaforme non sono molto intuitive rispetto a una piattaforma centralizzata.

Queste piattaforme applicano commissioni di servizio basse.

Poiché queste piattaforme sono applicazioni basate su contratti intelligenti, un hack di contratti intelligenti potrebbe perdere fondi per gli utenti.

Non esiste un limite minimo di deposito di criptovalute o se esiste è molto basso.

Ciò significa che anche i piccoli investitori possono mettere in staking i propri asset.

Se un operatore del nodo si comporta in modo anomalo sulla rete, la rete infliggerà all’operatore sanzioni pesanti, che verranno trasferite agli utenti che hanno messo in staking i propri asset.

Non è necessario eseguire un nodo sulla rete.

Puoi utilizzare portafogli hardware con queste piattaforme per una migliore sicurezza della transazione.

Ora, cerchiamo di capire quali siano le migliori piattaforme di staking decentralizzato sul mercato.

Lido Finance

lido finance staking ethereum

Lido Finance è una piattaforma di Liquid Staking che ti permette di mettere in staking il tuo Ethereum e ti fornisce liquidità durante il tempo in cui i tuoi asset sono staking sulla piattaforma.

Il isto di riferimento è lido.fi

Quando metti i tuoi ETH su Lido Finance, ottieni un token derivato chiamato stETH (Staked ETH) che puoi ulteriormente utilizzare su diverse piattaforme DeFi per entrate aggiuntive.

Per esempio:

Puoi fornire liquidità al pool di stETH Liquidity su Curve e guadagnare premi,

Puoi depositare stETH su Yearn Finance per massimizzare il tuo rendimento,

Puoi prestare il tuo stETH su AAVE e guadagnare interessi su di esso,

Puoi vendere il tuo stETH su 1Inch Exchange,

Puoi convertire il tuo stETH in bETH e usarlo per prendere in prestito UST (Terra USD) su Anchor Protocol e guadagnare un rendimento stabile del 20% annuo su Anchor Protocol e molti altri.

Pertanto, sebbene la ricompensa per lo staking su ETH sia di circa il 5% annuo, il tuo rendimento netto potrebbe essere molto più alto.

Lido Finance preleva il 10% dai tuoi premi di staking come commissione di servizio.

La piattaforma è un’Applicazione Decentralizzata (DApp) basata su smart-contract gestita e governata dai token holder LDO (il token interno di Lido Finance).

Per un’esperienza di transazione più sicura, puoi anche connettere Lido Finance con il tuo portafoglio hardware, come Ledger Nano X, oppure puoi utilizzare direttamente l’app Ledger live per accedere a Lido.finance.

Un’altra piattaforma nella nostra lista è Rocketpool.

Rocketpool

rocketpool staking etherem

Rocketpool è anche una piattaforma di staking decentralizzata che è ancora in fase di sviluppo.

La testnet della piattaforma è stata lanciata il 2 agosto 2021.

Il sito di riferimento è rocketpool.net

Simile a Lido Finance, Rocketpool emette un token derivato per gli staker di ETH chiamato rETH.

La piattaforma prende circa il 10% dai premi di staking come commissione di servizio.

La piattaforma è un’organizzazione autonoma decentralizzata (DAO) gestita e governata dal suo token interno chiamato RPL.

Migliori piattaforme per speculare su criptovalute e asset digitali

Le migliori piattaforme per speculare su asset digitali sono le seguenti:

Conto demo e Wallet

Min dep 50 $

Conto demo e Wallet

Min dep 50 €

Demo gratis

Min dep 100 €

Cripto CFD

Min dep 50 €

Crypto Options

Min dep 50 $

Il 78% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.  Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non regolamentato in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sugli utili.

Le opzioni non sono disponibili per i residenti in EEA.

Dove e come fare staking Ethereum 2.0 Forum italiano

Abbiamo delineato dei modi popolari di fare staking di Ethereum, ma ce ne sono altri che vale la pena esplorare.

Il proof-of-stake ha il potenziale per spingere Ethereum in una nuova era, a beneficio sia della piattaforma che dei suoi sostenitori.

Puoi approfondire qui come guadagnare interessi con le criptovalute.

Chiunque può puntare su ETH e ottenere ricompense, sapendo che sta aiutando a rendere il protocollo più sicuro mentre lo fa.

Il fatto che lo staking di Ethereum possa essere condotto tramite exchange è un’ottima notizia per i principianti che cercano un po’ di reddito extra, mentre coloro che hanno i mezzi possono puntare privatamente, sapendo di avere il pieno controllo sulle proprie monete.

Sebbene il proof-of-stake offra vantaggi a Ethereum e ai suoi sostenitori, c’è un elemento di rischio che è importante menzionare.

Nonostante la sua età, il proof-of-stake è ancora una tecnologia nascente, quindi c’è ancora la possibilità che possano sorgere problemi, come bug o un crash completo dell’infrastruttura.

Questo deve ancora accadere per un progetto proof-of-stake, ma non c’è mai stata una migrazione delle dimensioni e della scala di Ethereum.

I bug critici vengono sempre scoperti nei progetti blockchain, e con così tanto codice richiesto e molte persone che cercano di trarre vantaggio da qualsiasi errore, la posta in gioco, per così dire, è davvero molto alta.

Tuttavia, se gli sviluppatori di Ethereum possono fornire una migrazione di successo al proof-of-stake, ora hai la conoscenza di come fare al meglio lo staking di Ethereum.

Dichiarazione di non responsabilità: questo articolo non deve essere considerato come un consiglio di investimento. È importante capire che il mercato delle criptovalute è altamente volatile e presenta movimenti arbitrari. Mentre le nostre recensioni e articoli hanno lo scopo di informare gli utenti della community di criptovalute, investitori e trader, non dovrebbero essere considerati raccomandazioni di trading per qualsiasi criptovaluta, exchange, borsa o broker forex. Ti invitiamo a fare le tue ricerche prima di effettuare un investimento o utilizzare qualsiasi scambio di criptovaluta.

Ti potrebbe piacere approfondire e leggere:

6 migliori App e programmi per guadagnare Bitcoin gratis [2022] >>

Quali sono i migliori Wallet Bitcoin portafoglio come funzionano? [Guida] >>

Cosa significa Staking e come funziona la criptovaluta passiva [eToro 2022]

Dove e come investire nelle criptovalute emergenti [2022] Bitcoin vale ancora la pena?

Lascia pure qui sotto un tuo commento o una tua opinione.

Il nostro voto:
Clicca qui per votare!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trading online in Demo

Fai Trading Online senza rischi con un

conto demo gratis illimitato: puoi operare

su Forex, Borsa, Indici, Materie prime

e Criptovalute.

*78% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia

CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di

correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

QUOTAZIONI TEMPO REALE

DEMO GRATIS 100%
👇 (AZIENDA TEDESCA) 👇

Naga

Gli ultimi articoli del blog:

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 78 e 89% perde denaro con trading CFD